Scienza

Cinque cose che non sappiamo sul tirannosauro Rex | Scienza

All'alba di questa mattina, un tanto atteso tirannosauro Rex scheletro, soprannominato la Nazione T. rex , ha concluso il suo epico viaggio su strada, quando un semirimorchio lungo 53 piedi si è fermato alla banchina di carico del Museo Nazionale di Storia Naturale di Washington, DC. L'arrivo della Nazione T. Rex segna sia la fine del lungo viaggio dell'esemplare dalla sua precedente dimora al Museum of the Rockies a Bozeman, nel Montana, sia la fine della lunga ricerca dello Smithsonian per acquisire un T. rex campione.

Originariamente chiamato per il suo scopritore, l'allevatore Kathy Wankel che lo trovò nel 1988 nel Montana orientale, il fossile fu scavato dal paleontologo Jack Horner nel 1989-1990. L'esemplare di 65 milioni di anni è uno dei più completi T. rex scheletri ritrovati. Lungo 38 piedi e pesa 7 tonnellate, lo scheletro fossile ora chiamato Nation's T-rex avrà il suo momento sotto i riflettori, come parte della sala dei dinosauri del museo, che chiuderà per lavori di ristrutturazione il 28 aprile per riaprire nel 2019.

Nel giugno dello scorso anno, lo Smithsonian ha raggiunto un accordo con il Corpo degli ingegneri dell'esercito degli Stati Uniti e lo scheletro è in prestito allo Smithsonian per i prossimi 50 anni. Dall'80 all'85 percento di un pieno T. rex scheletro, il Wankel T. rex è tra i fossili più completi del suo genere rinvenuti, secondo solo a Sue del Chicago Field Museum, che lo Smithsonian cercato di acquisire nel 1997. Oltre a queste straordinarie esposizioni scheletriche, i paleontologi hanno trovato circa 50 some T. rex esemplari, poiché Henry Fairfield Osborn descrisse per la prima volta la specie nel 1905.





Il re dei rettili, sebbene potente e ben documentato nei reperti fossili, rimane in gran parte un mistero per i paleontologi che devono ancora comprendere lo stile di vita e la biologia di base della creatura. Abbiamo selezionato i rapporti scientifici per fornirti cinque domande a cui non è ancora stata data una risposta:

cosa ha fatto? T. rex assomigliare? Aveva squame, colori, piume o tutto quanto sopra?



I paleontologi ne hanno discusso a lungo. Una serie di studi nell'ultimo decennio ha indicato la potenziale presenza diffusa di piume o protopiume simili a lanugine nelle specie di dinosauri. Nel 2012, i paleontologi trovato Che un T. rex parente, Yutyrannus huali , aveva piume filamentose. Se un parente aveva le piume, perché non il re dei rettili stesso?

Fino a quando non viene trovato un esemplare con impronte di piume conservate, tuttavia, la giuria è fuori. Abbiamo qualche opportunità di sapere se avevano le piume perché possiamo trovare le impressioni, dice Matteo Carrano , curatore di dinosauri al Museo Nazionale di Storia Naturale. Ma è altamente improbabile che sapremo mai il suo colore o la consistenza della sua pelle.

Alcuni scienziati hanno proposto metodi per prevedere il colore dei dinosauri in base alle forme di quelli che credono essere resti di strutture che contengono melanina, il pigmento responsabile dei colori più scuri negli animali moderni. Ma altri ricercatori suggeriscono che le strutture potrebbero invece essere i resti di colonie batteriche. Prova di T. rex la pelle, che si tratti di impronte o pelle conservata, avrebbe ovviamente fatto luce sul problema, ma finora i paleontologi non hanno avuto fortuna lì. Avere la pelle di colore più scuro avrebbe certamente potuto essere un camuffamento vantaggioso per T. rex come predatore.



Sebbene nei reperti fossili esistano tracce di pelle di molti altri rettili antichi, T. rex la pelle deve ancora essere scoperta, il che solleva la questione se avrebbe potuto essere più facilmente degradabile. Potrebbe essere qualcosa che ha a che fare con le piume nella pelle stessa che cambiano la consistenza e la resistenza della pelle, il che forse la rende più probabile che si degradi rispetto alla 'tipica' pelle squamosa, dice Mary Schweitzer , un paleontologo molecolare presso la North Carolina State University specializzato nella resti di tessuti antichi . Schweitzer ipotizza che la pelle di un maturo T. rex , senza le piume, sarebbe probabilmente un po' come le cosce di pollo. Probabilmente squamoso, probabilmente abbastanza resistente all'acqua e al degrado almeno finché sono vivi.

Possibilità di risposta? Sembra sempre più probabile che T. rex aveva piume, ma la colorazione e la consistenza della pelle rimangono sconosciute, per ora.

da dove viene la parola cioccolato?

cosa ha fatto? T. rex assomigliano a uova e bambini?

T. rex i giovani sono estremamente rari nei reperti fossili. Alcuni scienziati suggerire questo perché molti giovani sono sopravvissuti fino all'età adulta, ma potrebbe anche essere dovuto alla propensione dei cacciatori di fossili, a cercare e trovare grandi esemplari. C'è anche la possibilità che gli scienziati abbiano semplicemente erroneamente identificato un'altra specie correlata, molto più piccola di tirannosauro, chiamata Nanotyrannus lancensis , che potrebbe invece rappresentare T. rex minorenni. Nanotyrannus compare spesso negli stessi letti fossili di T. rex , tuttavia, uno studio del 2010 esaminando il cranio di un segno distintivo Nanotyrannus il campione ha trovato differenze distinte nelle caratteristiche del seno e dell'involucro cerebrale. Solo ulteriori ritrovamenti fossili confermeranno se Nanotyrannus è un bambino T. rex o una specie distinta.

Quanto a T. rex bambini: forse i piccoli sono nati con un soffice mantello di piume, un fenomeno comune negli uccelli, e poi hanno perso la maggior parte delle loro piume una volta raggiunta l'età adulta. Più sei grande, più è difficile perdere calore, dice Schweitzer. Quindi, quando sei piccolo, come la maggior parte delle creature quando si schiudono, hai bisogno di isolamento o il loro metabolismo dovrebbe essere abbastanza veloce da mantenere la temperatura corporea.

Gli scienziati non sanno se T. rex era totalmente a sangue caldo o a sangue freddo, ma pensano che il tasso metabolico del gigante fosse probabilmente da qualche parte tra quello dei coccodrilli e degli uccelli. Uno studio pubblicato lo scorso anno in PLOS One suggerisce che l'energia a sangue freddo non avrebbe potuto alimentare lo stile di vita attivo dei dinosauri, e quindi probabilmente non hanno regolato la loro temperatura corporea esclusivamente spostandosi al sole, come sono noti le lucertole e i coccodrilli moderni. Se la PLOS One studio è vero, è ancora più probabile che i neonati avessero le piume.

Possibilità di risposta: Il gold standard sarebbe l'epica scoperta di un giovane T. rex dentro un uovo. No T. rex uova sono mai state scoperte, anche se gli scienziati si sono imbattuti in uova di molte altre specie di dinosauri. (A te oa me, sembrano uova di uccello.) Teniamo conto che possiamo trovarne uno, dice Carrano.

Che tipo di suoni emetteva il re?

Il minaccioso ruggito di a T. rex , reso familiare dal Jurassic Park film, non è altro che il prodotto dell'immaginazione creativa di un regista. Gli scienziati guardano ai parenti moderni del T. rex — uccelli e rettili — per avere indicazioni su come avrebbero potuto suonare i dinosauri, se avessero emesso una qualsiasi vocalizzazione. In realtà, le loro chiamate potrebbero essere state più simili a un grido oa un brontolio che a un ruggito. Possiamo intuire che avrebbe potuto suonare come un coccodrillo o uno struzzo, ma sicuramente non un leone e quindi nessun ruggito o fusa, dice Carrano.

Possibilità di risposta: zero. L'unica cosa che lo dimostrerebbe è una registrazione dell'era mesozoica della creatura.

T rex accoppiamento a MUJA

Una ricostruzione dei due Tyrannosaurus rex catturati nell'atto dell'accoppiamento al Museo Giurassico delle Asturie in Spagna.(Immagine: Wikimedia Commons / Mario Modesto)

come ha fatto? T. rex mettilo?

Quando Osborn descrisse T. rex nel 1905, postulato che l'arto anteriore corto dell'animale era un organo di presa durante l'accoppiamento, che imprimeva per sempre l'immagine di due rettili giganti che lo indossavano con minuscole braccia che si afferravano. Se in effetti fossero piumati, il piumaggio potrebbe svolgere un ruolo nei rituali di corteggiamento precopulatori, estendendo quell'immagine divertente.

Per definire il la logistica di come questi animali di 7 tonnellate si sono accoppiati e riprodotti, i paleontologi hanno bisogno di sapere quali fossili sono maschi e quali sono femmine. Purtroppo, T. rex gli scheletri non mostrano molte caratteristiche sessualmente dimorfiche. Tuttavia, nel 2005, Schweitzer prove trovate in un tirannosauro Rex dalla Formazione Hell Creek dell'osso midollare, un tipo di tessuto che si accumula nelle femmine degli uccelli durante l'ovulazione. Questo tipo di osso si sviluppa per fornire calcio al guscio d'uovo. Gli scienziati hanno ipotizzato che anche i dinosauri dovessero fornire questo calcio, e quindi la scoperta di Schweitzer è stata un indizio chiave su come T. rex sono nati i giovani.

Possibilità di risposta: Non conosciamo la logistica, dice Carrano. Possiamo teorizzare; questi sono animali piuttosto grandi, animali di sette tonnellate che stavano su due gambe. Gli scienziati potrebbero guardare a giraffe o elefanti , ma ovviamente non sono modelli perfetti.

Braccia T rex

(Video: Incontra i Robinson/Disney)

cosa ha fatto? T. rex usare le sue braccia per?

La misteriosa funzione di T. rex le braccia corte di hanno fornito una fonte infinita di divertimento su Internet . Ma anche gli scienziati sono rimasti perplessi dalla dicotomia di un animale così grande con arti anteriori così piccoli e apparentemente inutili. Simile all'idea iniziale che T. rex usava le sue braccia per tenere la sua compagna, alcuni hanno suggerito che le braccia mantenessero la preda sul posto—a studia dal 1990 ipotizzò che le braccia potessero manovrare almeno 400 libbre, o fornissero sollevamento quando l'animale si alzava su due gambe, supponendo che gli animali si sedessero mai a terra.

i gatti possono prendere l'influenza dagli umani?

Per quanto riguarda le teorie attuali, l'idea che T. rex Gli arti anteriori sono infatti totalmente inutili e sta crescendo in popolarità, afferma Sara Burch, paleontologa dell'Ohio University. Ma Burch non è convinto e sta cercando di ricostruire la struttura muscolare di T. rex arti anteriori basati sui muscoli degli arti anteriori dei suoi parenti moderni e sulla forma delle ossa.

Possibilità di risposta: Non fuori dal regno delle possibilità. Penso che con i nuovi metodi di ricostruzione muscolare e modellazione 3D là fuori, restringeremo sicuramente le possibilità di utilizzo per l'arto anteriore, afferma Burch. La nazione T. rex contiene uno degli arti anteriori più completi nella documentazione fossile. Questo potrebbe portarci a qualcosa, dice Carrano.

Sebbene la sala dei dinosauri chiuderà il 28 aprile, i visitatori potranno comunque ammirare il T. rex della nazione dal 15 aprile al 20 ottobre. In una sala speciale del Museo Nazionale di Storia Naturale soprannominata 'la sala Rex', gli ambientalisti dei musei documenterà, fotograferà, eseguirà la scansione 3D e conserverà lo scheletro prima che venga spedito per l'assemblaggio in mostra. Il museo presenterà anche una serie di altre mostre sulla paleontologia del T. rex, sulla conservazione e sul rinnovamento della sala dei dinosauri. Anche Smithsonian Associates terrà uno speciale conferenza serale sul T. rex della Nazione il 17 aprile.





^