Musica E Letteratura

Come 'Moonlight Serenade' ha definito una generazione

Alle 13:45 il 15 dicembre 1944, un venerdì pomeriggio nuvoloso all'aeroporto della Royal Air Force vicino a Bedford, in Inghilterra, il maggiore dell'esercito americano Glenn Miller ha lottato contro il flusso d'aria pungente che gli soffiava in faccia da un'elica in funzione mentre gettava la sua valigetta e la borsa degli indumenti militari in la cabina di un aereo fermo. Il C-64 Norseman monomotore, pilotato dall'ufficiale di volo John RS Morgan, salì in volo in pochi minuti, e Miller, il capobanda il cui mellifluo swing fornì la colonna sonora per gli americani durante la seconda guerra mondiale, si stava dirigendo verso un aeroporto vicino a Versailles, Francia.

Miller e la sua banda americana delle forze di spedizione alleate avevano fatto apparizioni in Inghilterra dall'inizio di luglio. Ora le autorità militari volevano che l'orchestra intrattenesse le truppe sul continente. Determinato a volare avanti e finalizzare gli accordi del tour, Miller ha detto a suo fratello in una lettera del 12 dicembre che, salvo un tuffo nella Manica, sarò a Parigi in pochi giorni.

I GI non aspettavano altro che Moonlight Serenade, il numero un po' malinconico che evocava una calda notte d'estate a casa. È servito come tema dell'orchestra e sarebbe ricordato come un inno della più grande generazione. Miller compose la musica nel 1935 semplicemente come Miller's Tune. Passò da un editore all'altro e infine al paroliere Mitchell Parish, che lo ribattezzò Wind in the Trees. Quando la Glenn Miller Orchestra registrò la canzone nel 1939 come lato B di un 78 giri sull'etichetta RCA Bluebird, un produttore aveva cambiato di nuovo il nome, questa volta per riecheggiare il lato A del disco, la composizione di Frankie Carle Sunrise Serenade. Ma mentre Sunrise ha suonato molto per diverse settimane, Moonlight Serenade lo ha superato di gran lunga, trascorrendo mesi vicino alla vetta delle classifiche e aiutando la band di Miller (che ha goduto di sette successi n. 1 quell'anno) a raggiungere la preminenza.





Non male per un trombonista della comunità agricola di Clarinda, in Iowa, che ha lasciato il college per suonare jazz. Dopo aver lavorato con alcuni gruppi, tra cui i Dorsey Brothers e Ray Noble, Miller ha lanciato la sua prima band omonima nel 1937. Il suo obiettivo, ha detto una volta, era quello di creare la migliore band a tutto tondo, in grado di suonare jazz e ballate con uguale abilità e buon gusto. Dopo un'estate rivoluzionaria a New Rochelle, New York, ha raggiunto gli ascoltatori da costa a costa alla radio NBC prima di trasferirsi nel 1940 alla CBS, trasmettendo in diretta tre sere a settimana. A un certo punto quell'anno, due dischi su tre nel jukele scatole erano sue. Nel frattempo, Moonlight Serenade suonava, una parte così grande del marchio Miller che un film del 1941 con l'orchestra e ambientato in una stazione sciistica dell'Idaho fu Serenata della Valle del Sole .

app gratuite di incontri lesbici per iphone
Cover per spartiti Moonlight Serenata

Spartiti per Serenata al chiaro di luna, 1939.(Museo Nazionale di Storia Americana)



Nel 1942, nove mesi dopo l'attacco a Pearl Harbor, Miller si arruolò nell'esercito. Nel gennaio 1943, il capitano Miller era direttore delle bande per l'Army Air Forces Training Command, sviluppando bande nelle basi in tutto il paese e guidando un'orchestra di concerti d'élite e un'unità di produzione radiofonica. Divenne anche un portavoce delle forze aeree, un raccoglitore di fondi di guerra e un reclutatore.

In Inghilterra, la sua band avrebbe fatto 300 apparizioni personali e quasi 200 trasmissioni. Riceviamo un sincero applauso per Moonlight Serenade, ha detto Miller, sono convinto che quello che stiamo facendo qui valga molto di più di tutti i soldi che avrei mai potuto guadagnare come civile.

Il capitano Miller dirige la Army Air Forces Band (Special) in una trasmissione della BBC, il 13 luglio 1944, dal Corn Exchange di Bedford, in Inghilterra.(Collezione Alton Glenn e Helen Miller, Glenn Miller Archives, American Music Research Center, University of Colorado Boulder)



Miller, ai Victor Studios di New York il 4 aprile 1939, registrando Moonlight Serenade.(Collezione Alton Glenn e Helen Miller, Glenn Miller Archives, American Music Research Center, University of Colorado Boulder)

Il maggiore Miller e la Army Air Forces Band (Special) si esibiscono per un pubblico di 3.000 nel 100th Bomb Group dell'Eighth Air Force a Thorpe Abbots, in Inghilterra, la sera del 1 settembre 1944.(Collezione Alton Glenn e Helen Miller, Glenn Miller Archives, American Music Research Center, University of Colorado Boulder)

Capitano Glenn Miller, gennaio 1943.(Collezione Alton Glenn e Helen Miller, Glenn Miller Archives, American Music Research Center, University of Colorado Boulder)

Miller aveva solo 40 anni quel giorno di dicembre si arrampicò a bordo del C-64 Norseman e partì per la Francia. Non è mai arrivato, ovviamente, una perdita che non è esagerato dire ha scosso gli Stati Uniti e le sue forze armate. Misteri e voci hanno circondato a lungo la scomparsa dell'aereo. Una teoria importante era che i bombardieri della RAF Lancaster di ritorno da una missione interrotta avevano accidentalmente colpito il suo aereo con bombe sganciate sul Canale della Manica.

Ho trovato una risposta più plausibile durante la ricerca del mio libro del 2017, Glenn Miller declassificato . I documenti del governo appena rilasciati descrivono l'indagine dell'Ottava Air Force sul disastro: l'aereo, che aveva una storia di problemi di ghiaccio del carburatore e perdite di fluido idraulico, molto probabilmente si è bloccato e ha subito un guasto al motore a bassa quota sul mare gelido. Fino ad oggi, gli esploratori cercano i detriti maciullati del C-64 tra le migliaia di pezzi di aerei della seconda guerra mondiale che disseminano il Canale della Manica. Ma il relitto dell'aereo che trasportava Miller non è mai stato trovato.

Settantacinque anni dopo, la Glenn Miller Orchestra, ancora in sordina e satinata, continua ad aprire e chiudere ogni apparizione con Moonlight Serenade.

Moonlight Serenade (Mitchell Parrish-Glenn Miller) (Robbins Music), registrato il 4 aprile 1939, nel Victor Studio No. 2 sulla 155 East 24th Street a New York City. Fonte: Glenn Miller Archives, American Music Research Center, University of Colorado Boulder e per gentile concessione dell'Estate of Glenn Miller e Sony Legacy Music)

Anteprima miniatura per video

Abbonati alla rivista Smithsonian ora per soli $ 12

Questo articolo è una selezione del numero di novembre 2019 della rivista Smithsonian

Acquistare Anteprima miniatura per

Glenn Miller declassificato

Tessendo insieme storia culturale e militare, Glenn Miller declassificato racconta la storia della leggenda musicale Miller e della sua carriera militare come comandante della Army Air Force Band durante la seconda guerra mondiale.

Acquistare



^