Viaggio

Serpenti: il buono, il brutto e il mortale | Viaggio

Il pitone reticolato del sud-est asiatico è tra le due specie di serpenti più grandi del mondo (l'anaconda verde è ugualmente voluminosa). Il retico ha già ucciso degli umani, ma è probabilmente più bello di quanto non sia pericoloso. Foto per gentile concessione dell'utente di Flickr Global Herper.

Dove saremmo senza serpenti? Popolazioni di roditori potrebbe esplodere , il raduno di uccelli nativi di Guam sarebbem probabilmente rimangono per lo più intatti oggi e 100.000 persone ogni anno non morirebbe di morsi velenosi. Come possiamo vedere, i serpenti portano sia il bene che il male nel mondo che condividiamo con loro. Ma soprattutto, questi rettili sono stati lanciati nel ruolo del male.





È facile capire perché, se diamo solo un'occhiata al più spaventoso del lotto: i serpenti velenosi. In effetti, potrebbe volerci un erpetologo molto persuasivo in un anno sabbatico in Ecuador per convincere la gente del posto che la vipera della sua tesi è tutt'altro che un dispositivo del diavolo. In tutti i tropici del Nuovo Mondo, all'incirca 2.000 persone muoiono ogni anno per il morso della vipera ( B altri atrox), noto anche come fer-de-lance. Il suo stretto cugino, B. asper , va con gli stessi nomi comuni ed è relativamente devastante e si dice che sia così aggressivo inseguirà le persone , deciso a condividere parte del suo potente veleno. E in Africa, il Mamba nero (Dendroaspis polylepis ) sembra così malvagio da essere assurdo: è il serpente più veloce del mondo e può strisciare più rapidamente del ciclista medio cittadino pedali per lavorare; è il secondo serpente velenoso più lungo, che cresce fino a 14 piedi; può colpire ripetutamente una singola vittima come uno psicopatico con un coltello da macellaio; il suo veleno è così potente che può uccidere un cavallo e una persona in soli 30 minuti; e, nelle vittime di morsi che non vengono curate, il tasso di mortalità è, prendi questo, del 100%. In altre parole, nessuno—questo è nessuno- durante un trekking nelle terre selvagge dell'Africa tropicale, a ore dal medico più vicino e senza antiveleno, sopravvive al morso del mamba nero. Come dicono i locali, questo serpente offre il bacio della morte.

Le storie di tali creature possono lasciare impressioni indelebili nelle tenere menti degli uomini, così indelebili che non importa quanto sia chiaro e ovvio che l'innocuo serpente gopher, o serpente reale, o serpente di ratto, è un pacifico amico della società che vuole poco di più che mangiare un topo (un lavoro che qualcuno deve fare, e quanto dovremmo essere grati che i serpenti si siano offerti volontari), molte persone continuano a chiamare esperti di controllo e rimozione dei serpenti quando uno appare sulla loro proprietà. Perdona loro, Madre Natura, perché non sanno quello che fanno. Ora, che tu li ami o li odi, ecco alcune specie iconiche da tenere d'occhio quando viaggi, da quelle malvagiamente velenose a quelle che vale la pena conoscere meglio prima di esprimere il tuo giudizio.



Mangiare roditori è un lavoro che qualcuno su questa terra deve fare, e dovremmo essere contenti che non siamo noi. Questo pitone birmano ha per lo più abbattuto un topo. Foto per gentile concessione dell'utente di Flickr Orbital Joe.

pitone reticolato ( Pitone reticolato ). Probabilmente il serpente più lungo del mondo (se non il più pesante), il pitone reticolato del sud-est asiatico è anche un occasionale mangiatore di uomini e un animale domestico popolare. (Vai a capire quello. Rimarrò con il mio laboratorio giallo.) Recentemente, un 25 piedi del peso di 350 libbre è stato nominato il più grande serpente in cattività, ma quanto sia grande il più grande retico mai vissuto potrebbe non essere mai noto. Nel 2003, è stato segnalato che un serpente era lungo 49 piedi e pesava più di 900 libbre. Solo quando il giornalista John Aglionby of Il guardiano fatto un viaggio per vedere e misurare la creatura, essendo tenuta in una gabbia in un villaggio di Giava, è stata rivelata la sua vera dimensione: 23 piedi. Perché dovremmo credere a un giornalista inglese e non al custode del serpente, vi chiederete? Dai. Quarantanove piedi? Comunque, leggi L'articolo di Aglionby , il che spiega la difficoltà di misurare serpenti grandi e arrotolati. Degno di nota quando si discute dei serpenti più grandi è che tra il 1997 e il 2002, la Wildlife Conservation Society di New York ha offerto un $ 50.000 ricompensa a chiunque potesse produrre un serpente di 30 piedi. Il premio non è mai stato ritirato.

Il cobra sputatore di Ashe ( bene ashei ). E pensavi che i cammelli fossero cattivi per sputare in faccia agli sconosciuti (in realtà lo sono ruttando il loro cud ). Bene, il cobra sputatore non sputa solo; sputa veleno. E poiché il veleno è innocuo per la pelle intatta, la media tattica evolutiva dietro questa brutta abitudine sembra essere, appunto, quella di colpire la vittima negli occhi, che può causare cecità permanente. Il cobra sputatore di Ashe è il più grande della dozzina di specie di cobra sputatore che vivono in Africa e in Asia. N. ashei , nominato per la prima volta solo nel 2007 , raggiunge i nove piedi di lunghezza, è stato visto mangiare vipere lunghe cinque piedi (un altro serpente velenoso mortale) e, come tutti i cobra sputatori, può anche iniettare veleno mordendo. E mentre parliamo di cobra, il, re Cobra ( Ofiofago hannah ) può crescere fino al doppio della lunghezza del cobra sputatore di Ashe e può somministrare, in un solo morso, due decimi di oncia di veleno alla sua sfortunata vittima, abbastanza uccidere un elefante . La specie agisce in modo aggressivo quando viene messa alle strette o quando fa la guardia a un nido, in cui le femmine depongono le uova, ma non attacca comunemente gli umani.



Anaconda verde ( Eunectes murinus ). È il più grande dei boa e forse il più voluminoso di tutti i serpenti, ma la reputazione della cultura pop dell'anaconda verde sudamericana come killer potrebbe essere del tutto immeritato . Il serpente, che dà alla luce bambini di 20 pollici e secondo quanto riferito può crescere fino a 28 piedi e 280 libbre (acc ordinando allo zoo di San Diego ), è relativamente pigro e non attacca, con alcuna regolarità, gli esseri umani. Eppure le persone odiano le creature. Basta controllare i commenti seguenti questo post sul blog su un'anaconda incinta uccisa dagli abitanti di un villaggio sudamericano . L'autore del post si chiede perché l'animale è stato ucciso. Decine di lettori hanno risposto come idioti deliranti a un'impiccagione pubblica. Uno sosteneva che con 70 cuccioli di serpente dentro di lei, il grande serpente era una bomba demografica sul punto di esplodere e avrebbe lasciato il villaggio brulicante di anaconde affamate. E un altro lettore ha detto, non abbiamo bisogno di serpenti su questo mondo. Sono pericolosi. odio i serpenti è l'animale del diavolo… Ben detto. Grazie. Il prossimo! la cosa del cappello potrebbe uccidere un cavallo. No, probabilmente non potrebbe. Il prossimo! Come poteva essere incinta? È un SERPENTE, i serpenti sono RETTILI e i rettili DEpongono UOVA!!! Ovviamente non un erpetologo. Il prossimo! i nudi non sono simpatici animali... sono più simili a mostri che vogliono solo mangiare. Brillante. Il prossimo! O mangi l'Anaconda, o l'Anaconda ti mangia! Tutto bene tutto bene! Ordine! In effetti c'è nessun caso documentato di anaconda che uccide un essere umano .

perché ti viene fame dopo aver fumato erba?

Serpente di mare dal becco ( Enidrina schistosa ). Sebbene il taipan dell'entroterra australiano sia in cima alla lista di i serpenti più velenosi del mondo , il serpente di mare dal becco non è molto indietro. Classificato come il sesto serpente più velenoso del mondo, è considerato il serpente marino più pericoloso. Le sue zanne possono misurare solo quattro millimetri , e surfisti e subacquei che indossano mute possono essere protetti, anche se appena, dal morso di questo animale. Eppure, nove persone su dieci uccise dai serpenti di mare vengono uccise dal serpente di mare dal becco, che si dice sia facilmente provocato e molto aggressivo. Abita acque poco profonde e torbide in Australia e in gran parte dell'Oceano Indiano, spesso tra le radici di mangrovie. I pescatori trampolieri sono vittime frequenti.

Serpente a sonagli dell'isola di Santa Catalina ( Crotalus catalinesis ). Se il cappuccio svasato di un cobra è l'icona del pericolo nel caldo dell'Africa e dell'Asia, allora il suono di un serpente a sonagli che dà il suo avvertimento potrebbe essere quello del deserto americano. Il che rende il serpente a sonagli senza sonaglio un indovinello dell'evoluzione, anche se gli scienziati hanno supposto che la sua coda senza sonagli possa essere il risultato dell'evoluzione su un'isola per lo più priva di altre creature con cui comunicare. Altrimenti, il serpente a sonagli dell'isola di Santa Catalina è un serpente a sonagli in tutti i sensi, dalla testa quasi alla coda. È un nano tra i serpenti a sonagli, tuttavia, raggiungendo una dimensione massima di soli 28 pollici di lunghezza. È anche endemico (cioè interamente limitato a) l'unica isola del Mare di Cortez su cui vive e, con solo 100 chilometri quadrati da chiamare proprio, la specie è in grave pericolo. Predazione da parte di gatti selvatici è una minaccia considerevole.

Fatti che fanno riflettere sui morsi di serpente : Nel 2011, il BBC segnalato che i serpenti mordono fino a 5,5 milioni di persone ogni anno, uccidendone almeno 100.000. Nella sola India, afferma l'articolo, un milione di persone può subire morsi di serpente ogni anno. Il cobra indiano, la vipera di Russell, la vipera squamosa e il krait comune sono i principali responsabili in India, mentre il cobra reale tende spesso a essere accusato erroneamente. Nell'Africa subsahariana, vipere dei tappeti, mamba neri, vipere e boomslang sono serpenti da temere. In Australia, la lista nera dei serpenti è lunga e spaventosa , mentre in Europa le vipere sono le principali colpevoli e in Nord America i serpenti a sonagli. Cosa fare se morso da un serpente? Si dice che l'antiveleno sia l'unico trattamento affidabile, purtroppo. Secondo la revisione del 2011 di Dove non c'è un dottore: un manuale sull'assistenza sanitaria del villaggio , la ferita di una vittima del morso di serpente dovrebbe essere saldamente avvolta in una benda prima che la persona venga trasportata su una barella improvvisata dal medico più vicino. Se puoi, prendi anche il serpente, consigliano gli autori, poiché altrimenti potrebbe essere difficile identificare l'antiveleno necessario. E le cose da non fare dopo aver ricevuto un morso di serpente? Tagliare la carne vicino alla ferita, applicare ghiaccio, cercare di succhiare il veleno dal morso e bere una birra (poiché l'alcol può peggiorare i sintomi).

Il volto malvagio di Bothrops asper , il fer-de-lance, uno dei serpenti più aggressivi e probabilmente il serpente più mortale dell'America Latina. Foto per gentile concessione di Ecoagriculture Partners, utente di Flickr.





^