Scienza

Perché i peperoni di Szechuan ti fanno intorpidire le labbra | Scienza

Se, nel mezzo di a Pepe di Sichuan -pasto pesante, hai la presenza di spirito di ignorare il dolore bruciante che ti riempie la bocca, potresti notare un effetto più sottile nel mangiare i peperoncini piccanti: una sensazione di formicolio e intorpidimento che avvolge le tue labbra e la tua lingua.

Cosa c'è dietro questo strano fenomeno, scientificamente noto come parestesia ? Gli scienziati credono che abbia qualcosa a che fare con una molecola chiamata idrossi-alfa-sanshool , naturalmente presente nei peperoni.

La ricerca ha dimostrato che la molecola interagisce con i recettori della nostra cellula in modo diverso da capsaicina , il principio attivo dei peperoncini più piccanti al mondo. La capsaicina produce una pura sensazione di bruciore legandosi agli stessi tipi di recettori presenti nelle nostre cellule che si attivano quando veniamo bruciati dal calore eccessivo, ma la sostanza chimica attiva dei peperoni di Szechuan sembra agire anche su recettori separati, forse spiegando il formicolio caratteristico che può persistere per minuti dopo che l'ustione è scomparsa.



buone domande da porre a una donna per appuntamenti online

Ora, in uno studio che ha richiesto alcuni volontari insolitamente compiacenti - hanno lasciato che le loro labbra venissero spazzolate con pepe di Szechuan macinato - i ricercatori hanno scoperto che i peperoni producono il formicolio eccitando i sensori tattili nelle nostre labbra e nella nostra bocca. In altre parole, sembra che oltre ad assaporare la piccantezza dei peperoni, noi sentire anche questo, come se le nostre labbra fossero toccate fisicamente dalle sostanze chimiche presenti negli Szechuan.

Idrossi-alfa-sanshool, la molecola responsabile della capacità di indurre il formicolio dei peperoni di Szechuan. Immagine via Wikimedia Commons



in che anno è morto edgar allan poe?

Nell'ambito dello studio, pubblicato oggi nel Atti della Royal Society B , un gruppo di neuroscienziati di University College London radunò 28 persone e le sottopose a Szechuan macinati e piccoli strumenti metallici vibranti. Inizialmente, hanno macinato i peperoni, li hanno mescolati con etanolo e acqua e li hanno spazzolati sulle labbra dei partecipanti, che hanno riferito il livello di formicolio che sentivano.

Quindi, per cercare di capire l'esatta frequenza del formicolio, un concetto che diventa un po' più intuitivo se si pensa al formicolio, o intorpidimento, poiché le labbra vengono vibrate rapidamente, hanno tenuto un piccolo strumento vibrante fino alle dita dei volontari. Potevano controllare quanto velocemente o lentamente lo strumento vibrava e gli è stato chiesto di impostarlo in modo che corrispondesse alla stessa sensazione del formicolio sulle loro labbra. Dopo che il formicolio di Szechuan ha avuto il tempo di spegnersi, gli strumenti vibranti sono stati posizionati sulle loro labbra nello stesso punto, e di nuovo i partecipanti hanno potuto controllare la vibrazione per farlo assomigliare il più possibile al torpore del pepe.

Quando hanno esaminato le registrazioni della frequenza dello strumento, hanno scoperto che i partecipanti lo impostavano costantemente per vibrare a 50 hertz (un altro modo per dire 50 cicli al secondo). Questa coerenza tra le persone stava dicendo: classi specifiche di recettori tattili nelle nostre cellule sono attivate ciascuna da frequenze diverse (quando vengono toccate, passano lungo un corrente elettrica attraverso le fibre nervose, segnalando infine al cervello che si è verificato un contatto fisico), quindi supportava l'idea che fossero coinvolti i recettori tattili. Quale classe di recettori, però, viene attivata dai peperoni di Sichuan?



è tutto tranquillo sul fronte occidentale

Gli scienziati affermano che la frequenza della sensazione di intorpidimento del Szechuan rientrava nell'intervallo di vibrazione tipicamente trasmesso da un tipo altamente sensibile di recettore tattile chiamato Recettori di Meissner , che coprono circa 10-80 hertz. Il lavoro precedente ha mostrato che nelle cellule nervose umane coltivate in piastre di Petri, la molecola sanshool ha causato fibre associate ai recettori di Meissner a fuoco, passando lungo una scarica di elettricità.

Questo esperimento ha mostrato che nel mondo reale, l'ingrediente attivo degli Szechuan sembra fare la stessa cosa, innescando l'attività in questo insieme di recettori e inducendoli a trasmettere stimoli tattili verso il cervello, rendendo così le nostre labbra insensibili, come se sono stati vibrati rapidamente. È un'idea strana, ma non dissimile dalla sensazione di piccantezza: quando mangi il pepe, in realtà non ti bruci, ma i tuoi recettori sensibili al calore vengono attivati, facendolo sembrare così. Allo stesso modo, se hai il coraggio di addentare uno Szechuan, i recettori tattili delle tue labbra e della tua bocca saranno stimolati e, di conseguenza, diventeranno insensibili in pochi minuti.





^